dal 5 ottobre al 13 dicembre 2020

Fahrenheit

 

FAHRENHEIT #ArtNeedsTime 
un percorso artistico per spettatori con l’ensemble de Il Mulino di Amleto

direzione attori e spettatori Marco Lorenzi e Alba Maria Porto
con Roberta CaliaYuri D’Agostino, Francesco Gargiulo, Barbara Mazzi, Raffaele Musella, Angelo Maria Tronca e gli spettatori che parteciperanno agli incontri

con il sostegno di Bando Tap – Torino Arti Performative 2020 della Città di Torino  in collaborazione con Fertili Terreni Teatro e ACTI Teatri Indipendenti 

QUALE LIBRO SALVERESTI DAL ROGO? scrivici sulla nostra pagina facebook e scegli il tuo libro da salvare e partecipa al nostro progetto.

 

Fahrenheit è un percorso artistico per spettatori, da Ottobre a Dicembre, che unisce letteratura, teatro, nuove tecnologie e nuovi supporti. Durante il lockdown e ancora in questo momento storico, ci siamo chiesti quale sia il ruolo dell’arte, della cultura, del teatro. La frase tratta dal libro Fahrenheit 451 di Ray Bradbury ci è arrivata in soccorso:
“Se ti chiederanno cosa facciamo, tu risponderai: noi ricordiamo”.  Ogni artista dell’ensemble de Il Mulino di Amleto ha scelto un romanzo su cui lavorare, a partire dalla domanda “Perché questo libro non deve essere dimenticato?”.
Da questa scelta, profonda e radicata, verranno sviluppate delle performance, della durata variabile, realizzate con linguaggi teatrali e codici diversi.
Si potrà passare da una performance totalmente silenziosa, ad un’altra piena di parole e musica.
Le performance verranno presentate il 12 e 13 dicembre 2020 a San Pietro in Vincoli, Torino

 

I libri su cui la compagnia ha iniziato a lavorare sono: Orlando Furioso di L. Aristo, Saltatempo di S. Benni, L’altro mondo di C. De Bergerac, Delitto e Castigo di F. Dostoevskji, Il Grande Inquisitore tratto dai Fratelli Karamazov di F. Dostoevskji, Moby Dick di H. Melville.  
Il progetto prevede la partecipazione degli spettatori che potranno seguire le prove, in totale sicurezza e contribuire attivamente al processo creativo.

 

Non spettacolo, quindi, ma azioni concrete che possano riavvicinare lo spettatore allo spazio/luogo teatro, soprattutto dopo questo periodo di allontanamento, cercando di lavorare su un vuoto culturale sempre più dannoso che si sta espandendo nel nostro paese. Ecco perché il tema sono i libri, o meglio  i grandi romanzi che non possono essere dimenticati.
Anche lo spettatore sarà invitato a portare un suo romanzo “da non dimenticare”, per difenderlo e  per spiegare le ragioni per le quali non debba essere bruciato o dimenticato, leggerne una parte ad alta voce in modo tale che quel libro si possa salvare dalle fiamme come in “Fahrenheit 451”.
Al termine verrà creata una libreria che rimarrà nei teatri che ospitano il progetto. 

 

Info
Potrai partecipare alle prove, in totale sicurezza, e contribuire attivamente al processo creativo. 
A questi appuntamenti/incontri teatrali e letterari, che si terranno una volta a settimana, ti chiediamo di portare anche un tuo libro “da salvare”, spiegandone le motivazioni o leggendone una parte ad alta voce, così da comporre una vera e propria libreria, che rimarrà negli spazi che ospiteranno questo nostro progetto e in condivisione con i futuri spettatori. Gli incontri si terranno dal 5 Ottobre al 13 Dicembre, saranno gratuiti e una volta a settimana.
Obbligatoria la prenotazione.
Non è obbligatoria la partecipazione a tutti gli incontri. 

Per ulteriori informazioni e iscrizioni, sapere il calendario degli appuntamenti e per partecipare scrivi a: 
info@ilmulinodiamleto.com

 

QUALE LIBRO SALVERESTI DAL ROGO? scrivici sulla nostra pagina facebook e scegli il tuo libro da salvare e partecipa al nostro progetto.

 

12 e 13 dicembre ore 19.00 serate finali a pagamento a San Pietro in Vincoli.

 

guarda qui il video della presentazione del progetto 

 

Il progetto Fahrenheit è per noi la continuazione naturale del progetto Cantiere Ibsen #ArtNeedsTime che la compagnia aveva realizzato da Ottobre 2019 a Febbraio 2020.  

 

 

Scroll to top